Menu

Noleggio Auto a Thionville

Confronta & Risparmia sul tuo noleggio a Thionville

Thionville è un comune nel dipartimento della Mosella, nella regione della Lorena, in Francia. La città si trova nei pressi del fiume Mosella. Antica roccaforte appartenuta ai duchi di Lussemburgo e Borgogna prima, alla Spagna, alla Germania e alla Francia poi, la “Métropole du Fer” si estende sulla riva sinistra della Mosella. In città sono presenti alcune belle dimore, un parco nato sui resti dell’antica fortezza che proteggeva la città, mentre nei pressi si trovano le opere in ricordo della I guerra Mondiale, che qui infuriò, soprattutto lungo la vicina linea Maginot. Se siete appassionati di storia e volete visitare i posti delle più famose battaglie o semplicemente godervi le campagne e la natura circostante, la scelta giusta è quella di noleggiare una vettura a Thionville. Su NoleggioAuto.it troverete i migliori prezzi del mercato e potrete prenotare comodamente da casa.

Cose da fare a Thionville

Una passeggiata nei vicoli della città non può che essere gratificante e rilassante. I turisti godono di un sontuoso paesaggio fatto di palazzi e strade ricche di storia. Diverse zone della città erano roccaforti carolinge, come testimoniano alcuni resti e monumenti. La ricchezza architettonica di Thionville si esprime anche attraverso i vari edifici di eccezionale fascino. Nel centro della città, le facciate e gli edifici risalenti al XVIII secolo, riflettono il passato e le influenze della città. Tra questi merita sicuramente una visita la Tour aux Puces chiamata anche “tour au Puits” (Peetz Turm), questa torre dell’XI e XII sec. ha, come testimoniano i suoi quattordici lati, un’architettura complessa. Ospita il Museo della regione di Thionville, dove scoprirete la storia di Thionville e dei suoi dintorni in un percorso a cinque tappe che va dal paleolitico al basso Medio.

Le attrazioni principali…

read more

Noleggio Auto a Northampton

Confronta & Risparmia sul tuo noleggio a Northampton

Northampton si trova in una posizione perfetta per esplorare le Midlands e tutta la costa orientale dell’Inghilterra, ed è famosa per ospitare importanti produzioni di pelletteria di altissima qualità e artigiani delle calzature. Anche se l’industria è oramai quasi scomparsa, c’è ancora la possibilità di comprare scarpe fatte a mano. La città si sviluppò moltissimo in concomitanza della costruzione del Castello di Northampton in epoca medievale, occasionale residenza reale e sede del Parlamento d’Inghilterra. Purtroppo con la restaurazione del re Carlo II, dopo la guerra civile inglese, il castello e le mura storiche della città furono in gran parte distrutte e Newcastle tornò a prosperare solo dopo l’apertura del Grand Union Canal nel 19° secolo. La piazza del mercato, risalente al 13° secolo, è una delle più grandi in Gran Bretagna e la città può ancora vantare un centro commerciale estremamente fiorente. C’è anche una chiesa rotonda del 12° secolo unica nel suo genere, sul modello della Chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme.

Cose da fare a Northampton

Chi sceglie Northampton come base avrà bisogno di una macchina a noleggio: c’è così tanto da vedere nei dintorni, dalla pista del GP di Silverstone alla casa signorile di Althorp, la casa d’infanzia della principessa Diana. Noleggiare un’auto per la vostra visita non potrebbe essere più semplice: basterà effetturare una ricerca su Noleggioauto.it e prenotare una vettura da ritirare nel punto che preferirete. Esplorando la città non potranno sfuggirvi molte delle chiese presenti, con San Pietro e la Chiesa del Santo Sepolcro risalenti al periodo normanno. Come ci si potrebbe facilmente aspettare, il Northampton Museum and Art Gallery possiete gallerie dedicate alla storia della calzoleria, oltre ad esposizioni sull’insediamento preromano e sulle incursioni vichinghe. Billing Aquadrome è un parco divertimenti che si trova nella …

read more

SUZUKI Motorsport – CUP

SUZUKI CUP STORY

La Suzuki Cup nasce per volere della Suzuki Italia nel 1992, riprendendo la formula dei Trofei promozionali in voga negli anni ottanta.

Si presenta al panorama nazionale con la GSX-R 750, cilindrata decisamente elevata per l’epoca , nonostante questo viene però accolta con molto entusiasmo dai piloti che per la prima volta si sentono in sella ad una Superbike.

Grazie agli ottimi risultati della prima edizione, nel 1993 l’impegno viene raddoppiato con la nuova RGV 250 , categoria d’ingresso molto più facile rispetto alla 750 ma di grande spessore tecnico che regala ai numerosi iscritti soddisfazioni e divertimento. Negli anni seguenti la formula ripete il successo mantenendo le sue caratteristiche peculiari quali costi di iscrizione contenuti, gare combattute e alto livello dei partecipanti. Nel 1997 Suzuki Italia gratifica i suoi clienti sportivi con l’introduzione del nuovo modello GSX-R 600cc che ridefinisce i parametri prestazionali per la cilindrata. E l’accoglienza è delle migliori, con un ulteriore incremento degli iscritti per quella che ormai è divenuta la categoria di riferimento del Suzuki Cup. Il 1999 vede l’esordio della bicilindrica SV650 S, che dopo i brillanti risultati di vendita entusiasma in pista per la facilità di guida , le ottime prestazioni e i costi accessibili. Spinto dalle affermazioni del Suzuki Cup, negli anni 90 il panorama dei Trofei Monomarca si evolve rapidamente, contando a tutt’oggi 13 diverse proposte per portare piloti ed appassionati in pista.

Da sempre il trofeo si rivolge ad una utenza molto ampia, dall’amatore al pilota più esperto e smaliziato, soddisfando sia le necessità di budget più ristretti che le richieste di team più professionali. E dalle liste degli iscritti emergono negli anni piloti del calibro di Bussei, Migliorati, Battaini, Boscoscuro, etc. tuttora impegnati in competizioni di livello mondiale. Per il 2001 l’impegno di Suzuki Italia è …

read more

Uncategorized

Burgman AN 250

condividere la strada.

Ecco una sistemazione a cinque stelle per due persone su due ruote. Con il Burgman, tutto è progettato per alleviare lo stress da trasporto. La posizione di guida è incredibilmente naturale, i comandi sono diretti, la sella del passeggero è invitante almeno quanto quella del conducente e c’è spazio per parecchio bagaglio. Il Burgman ha una manutenzione ridottissima ed è economico da utilizzare. Lo schienale imbottito e le ampie pedane creano una posizione naturale, che invoglia il passeggero ad appoggiarsi, rilassarsi e godersi il viaggio. Inoltre, per facilitare salita e discesa dal Burgman, la forma della sella posteriore è profilata. Le maniglie sono fissate solidamente al telaio per dare una sensazione di sicurezza e nel caso in cui il carico supplementare sia costituito da bagaglio invece che da una persona, si possono agganciare attacchi (opzionali) per l’ancoraggio con corde elastiche. L’ampio parabrezza garantisce ulteriore confort ed è dotato di un’apertura alla base che crea un leggero flusso d’aria nella zona di guida ed è regolabile in tre posizioni per adattarsi alle diverse velocità e condizioni meteorologiche.

La capacità di carico del Burgman non ha eguali nel trasporto su due ruote. Sollevando la sella, troverete un enorme spazio di 53 litri- sufficiente per ospitare due caschi integrali o una “ventiquattrore” formato A3. Davanti al vano bagagli principale è previsto uno scomparto separato più piccolo per contenere utensili, manuali, penne ed altri oggetti necessari. Per chi lavora fino a tardi, una potente lampadina sotto la sella getta nuova luce sul vecchio problema di cercare al buio le proprie cose. Tra gli altri dettagli, sulla base del vano bagagli troverete anche sei ganci per fissare una rete (optional) portaoggetti. Le pareti e la base sono rivestiti per proteggere gli oggetti delicati. Le curve dei fanali anteriori e posteriori traggono ispirazione …

read more

Uncategorized

Noleggio Auto a Saint Etienne

Confronta & Risparmia sul tuo noleggio a Saint Etienne

Saint Etienne è una città in cui si mescolano armoniosamente i resti architettonici del passato e del presente. Gli appassionati di storia ed architettura non faticheranno a trovare piacere, visivo e culturale, nel patrimonio della città. Saint Etienne è situata nella regione sud-orientale del Hexagon. Conosciuta come la “città delle armi, del ciclo e del nastro”, Saint-Etienne è un vero centro turistico, con una ricchezza storica, culturale e architettonica. Al centro di un progetto di riqualificazione urbana, nel corso degli anni è diventata una delle capitali del design Francese. Classificata tra le città creative dall’UNESCO, Saint-Etienne è un gioiello di bellezza classica e moderna.

Cose da fare a Saint Etienne

Dicevamo che la bellezza di Saint-Étienne sta nell’aver mantenuto e valorizzato il suo passato – fortemente industriale – trasformandosi però in una città elegante e vivibile. La splendida Avenue de la Liberation è un esempio di questo: è costeggiata da una schiera di edifici in stile moderno, le cui facciate abilmente scolpite evocano la storia cittadina, mentre in Rue Michelet troverete negozi e boutique di lussoi. Non mancate di passeggiare per le vie pedonali che si diramano nei dintorni, come la Rue Denis Escoffier, la Rue des Martyrs de Vingre e la Rue Pointe Cadet, dove lungo il percorso troverete bellissimi monumenti seicenteschi tra cui la statua di San Giacomo da Compostela. Da non perdere, assolutamente, è il Musée de Massenet, oramai luogo di culto della città di Saint-Etienne, realizzato dal celebre scultore Joseph Lamberton. Situato all’interno di un grazioso giardino pubblico, l’edificio ospita un’interessante mostra in onore del compositore Massenet. Alla sommità di una collina alle spalle del museo troverete il magnifico Theatre de l’Opera: oltre ad offrire un panorama mozzafiato sui paesaggi dei dintorni e su tutta Saint-Etienne, il …

read more

Uncategorized

SUZUKI MARINE

“Telefona e vinci”

I consumatori dei prodotti promozionati troveranno sulla etichetta della bottiglia il regolamento del concorso e per partecipare al “telefona e vinci” dovranno semplicemente telefonare al n° 0354163163 dal 01.05.2004 al 30.09.2004. Infatti sarà sufficiente comunicare alcuni propri dati e rispondere esattamente ad una facile domanda sulla bottiglia o sull’etichetta del prodotto acquistato; automaticamente si attiverà il programma di assegnazione premi e in caso di vincita il partecipante verrà messo in contatto con un operatore, il quale, dopo aver preso i dati del vincitore, li trasmetterà a Comarketing Service. Contestualmente l’operatore chiederà al vincitore di inviare un’etichetta promozionale a Comarketing Service; l’avvenuta spedizione di questa prova d’acquisto sarà vincolante per il ritiro del premio. Sarà poi premura di Comarketing Service contattare il vincitore e dare le indicazioni per il ritiro del premio presso il concessionario Suzuki più vicino.

Si precisa che:

§ il numero telefonico è relativo ad una “normale” linea telefonica e pertanto il costo è quello normalmente praticato dai vari gestori telefonici e varierà in funzione del tipo di chiamata, ovvero urbana o interurbana;

§ il centralino telefonico sarà ubicato presso la Società Centax Telecom – Via Pignolo, 8 – 24121 Bergamo;

§ il servizio telefonico del concorso sarà attivo dal lunedì alla domenica, dalle ore 00:00 alle ore 24:00, a partire dal 01.05.2004 e fino al 30.09.2004 (vedi voce “periodo);

§ i partecipanti non potranno vincere più di un premio;

§ nell’arco dell’intero periodo di concorso verranno messi in palio n° 25 gommoni Suzuki (gommoni DS-360 AL equipaggiati con motore DF 9,9S);

§ eventuali premi residui nell’ultima giornata di concorso verranno assegnati nel corso dell’estrazione finale;

§ relativamente al servizio telefonico non è mai possibile determinare a priori quale sarà la partecipazione vincente e quella perdente; infatti, in modo da garantire al partecipante la buona …

read more

Uncategorized

LEXUS METTE SU STRADA LA MILIONESIMA VETTURA IBRIDA

Era il 2004 quando presentavamo al mondo il nostro primo avveniristico RX 400h. Oggi, siamo qui a celebrare l’importante traguardo del milione di vetture ibride vendute a partire da quella storica data. Per festeggiare adeguatamente questo traguardo, abbiamo organizzato un’esclusiva cerimonia: la consegna, da parte del Capo di Lexus Europe, Alain Uyttenhoven, dall’AD di Toyota Motor Italia, Andrea Carlucci, e dal Direttore di Lexus Italia, Mariano Autuori, della milionesima vettura venduta, un NX Hybrid acquistato da un cliente di Milano.

Tokuo Fukuichi, Presidente di Lexus International, ha affermato: “L’ibrido continua ad essere il nostro marchio di fabbrica. Abbiamo definito nuovi ed ambiziosi obiettivi ambientali per il 2050, e la diffusione della nostra tecnologia ibrida è assolutamente fondamentale per raggiungerli. Sono fiero del fatto che oltre un milione di persone nel mondo abbiano avuto fiducia nella nostra gamma.”

Come pionieri della tecnologia Full Hybrid, abbiamo lanciato nel 2004 il nostro primo modello: l’innovativo SUV RX 400h. Negli anni abbiamo ampliato costantemente la nostra gamma 100% hybrid: nel 2006 con il lancio della prima berlina ibrida, GS Hybrid 450h; nel 2007 con la seconda berlina, la potente LS Hybrid; nel 2011 con il lancio della prima compatta premium, CT Hybrid; nel 2014 con NX Hybrid, il primo crossover compatto; nel 2015 con RC Hybrid, la nuova entusiasmante coupé sportiva. L’ultima elettrizzante new entry della nostra gamma risale solo allo scorso mese: LC 500h, una Lexus unica in cui eccellenza, innovazione e tecnologia si uniscono per garantire prestazioni sbalorditive. LC 500h è dotata infatti del Multi Stage Hybrid System (MSHS) sviluppato per regalare un’esperienza di guida più sportiva ed avvincente e, contemporaneamente, ottenere il miglior equilibrio possibile tra potenza e emissioni di CO2. Il sistema MSHS inoltre offre maggiore potenza, eccellenti livelli di trazione ed accelerazione e una straordinaria efficienza dei consumi.

Con …

read more

Uncategorized

VL 800 Intruder

IMPOSTATO PER LA COPPIA

La VL800 Intruder Volusia ha un motore V-Twin imponente, affidabile, ben progettato, famoso per la sua durata. In parole povere, il motore VL800 è un V-Twin, a 45 gradi, con alesaggio per corsa di 83,00 mm x 74,4 mm che produce una cilindrata di 805 cc. I perni di biella disassati forniscono al propulsore un equilibrio perfetto ed una rotazione più regolare. Ogni testa ospita un solo albero a camme che aziona le quattro valvole tramite dei bilanceri, con la candela posizionata al centro della camera di combustione. Il motore è raffreddato a liquido, per una combustione più stabile ed efficiente, che si traduce in consumi ridotti, emissioni limitate e potenza più costante, soprattutto quando fa molto caldo. Il raffreddamento a liquido riduce inoltre la rumorosità meccanica. Il propulsore è impostato per la coppia, studiato per erogare grande potenza ai bassi regimi ed è equipaggiato da un solo carburatore a depressione da 34 mm. L’accensione è digitale con mappatura 3D e l’anticipo è stabilito in base all’apertura dell’acceleratore e al regime di rotazione. Il diagramma della distribuzione è di breve durata. La lunghezza e il diametro interno del condotto di aspirazione sono calcolati con precisione, come pure la lunghezza e il volume dell’impianto di scarico. Il risultato è una curva di potenza regolare con un’accelerazione corposa incisiva, anche ai bassi regimi.

Al di sotto dei 5000 giri la VL800 Intruder Volusia sviluppa una coppia maggiore rispetto a qualsiasi altra cruiser Suzuki inferiore a 1400 cc, con la coppia massima già a 2500 giri/min. DOPPIO SCARICO SFALSATO

Il doppio impianto di scarico sfalsato della VL800 Intruder Volusia è progettato in modo da aumentare la coppia e produrre quel genere di rombo gutturale che gli appassionati di V-Twin adorano sentire. Le marmitte e i collettori cromati sono montati …

read more

Uncategorized

RM 125/250

più forte, agressiva e leggera.

I nuovi modelli RM sviluppano maggiore potenza e coppia, hanno uno stile più aggressivo e sono più leggeri che mai. A secco la RM 250 del 2001 pesa appena 98 kg e la RM125 soltanto 90kg. La distribuzione del peso è stata ottimizzata su entrambi i modelli, mentre il telaio e il motore sono stati ridisegnati in modo da concentrare il peso al centro. Il telaio dei due modelli è stato interamente riprogettato per migliorare l’equilibrio tra rigidità, distribuzione del peso, lunghezza e rigidità del forcellone, taratura delle sospensioni e geometria totale. Il telaio è un’amalgama ideale con il peso, l’erogazione e la potenza del motore per ottenere le migliori performance generali. Il disco del freno è stato ridisegnato riducendone il peso, inoltre è stato assottigliato ed è passato da 4,5mm a 4 mm. Le feritoie sono state ridisegnate e consentono un’efficace dispersione del calore, il diametro esterno è rimasto invariato rispetto alla versione precedente. Il corpo della pompa del freno posteriore è stato semplificato e il serbatoio è stato spostato dalla parte posteriore alla parte anteriore del telaio. In totale questi accorgimenti hanno consentito di ridurre il peso di 109,8 grammi. La forcella Showa della RM250 è stata sostituita dalla Kabaya per rispondere alla rigidità del telaio e ridurre il peso.

TRASMISSIONE E FRIZIONE

Nella versione 250cc, l’ingranaggio conduttore primario è stato modificato per ridurre il peso di 18,2 grammi;

l’asta di spinta è in tre pezzi invece che in un solo, in due materiali diversi: acciaio e alluminio per ridurre il peso di 38,7 grammi e mediante un foro sullo spingidisco il peso è stato ridotto di 4,4 grammi. Nella versione 125cc, l’asta di spinta è stata progettata in tre pezzi invece che in un solo e in due materiali diversi: acciaio-alluminio-acciaio per …

read more

Uncategorized

Noleggio Auto nel Regno Unito

Confronta & Risparmia sul tuo noleggio nel Regno Unito

Il Regno Unito è formato da Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord, ed è un membro dell’Unione Europea, anche se non è nella zona euro. Il Regno Unito è ben servito dal traffico aereo: con 28 aeroporti internazionali in totale, e più scali principali che servono Londra, Manchester, Edimburgo e Glasgow. Londra è una delle più grandi città culturali del mondo, con famosi musei e gallerie, come il British Museum, la National Gallery e il Tate. Oltre a godere delle sue città, il visitatore qui può anche scoprire alcuni dei paesaggi più mozzafiato e vari d’Europa: un viaggio nel Nord, tra il Lake District e le Highlands scozzesi, offre spettacolari paesaggi selvaggi, mentre le coste della Cornovaglia e del Pembrokeshire possono vantare distese di sabbia dorata e scogliere frastagliate in grado di rivaleggiare con le migliori spiagge della Spagna.

Cose da fare nel Regno Unito

Anche se il Regno Unito è un’isola relativamente piccola, è saggio per il visitatore pianificare con attenzione il proprio itinerario. Scegliere una città come base e esplorare la regione circostante è un buon primo passo, noleggiando un auto sul nostro portale NoleggioAuto.it potrete farlo comodamente prima da casa, arrivando a destinazione organizzati ed indipendenti. Per tutti coloro che desiderano perseguire interessi culturali consigliamo tre mete principali: la “città luppolo” di Glasgow, scelta come Città Europea della Cultura nel 1990; Manchester, per la sua fiorente scena musicale alternativa e Londra per la ricchezza di gallerie e teatri di fama mondiale. Visitare queste tre città sarebbe un interessante itinerario . Gli amanti della vita all’aria aperta dovrebbero sicuramente considerare un tour del Lake District, la costa occidentale della Scozia, le Highlands e le isole circostanti, una festa di meravigliosi paesaggi. Gli appassionati di sport possono godersi gli …

read more

Uncategorized

Bollo auto

A chi pagare il bollo?

I soui difetti si conoscono, ma per ora bisogna solo stare a guardare le Regioni litigare per la sua gestione. Molti automobilisti rischiano di pagare una multa salata anche se il bollo è stato giustamente pagato.

Dal gennaio del 1999 a gestire le riscossioni dei bolli è lo “Sgata”, database di gestione dei pagamenti ideato dal Ministero delle Finanze e dalla Regione, e i soldi arrivano direttamente su conti aperti dalle autorità regionali.

Secondo gli ideatori sarebbe stato la soluzione ai “bolli pazzi” degli anni passati, ma invece…

Quattro i principali motivi di errore:

1. Variazioni pericolose: rischia una sanzione chi compra una macchina usata e cambia residenza nello stesso periodo. Il problema è che per i veicoli già in circolazione a fine ’98, Motorizzazione e PRA hanno registrato le pratiche di passaggio di proprietà e cambio di residenza presentate a loro, ma hanno tardato a trasmetterle allo Sgata, che quindi non è aggiornato.

2. Errori di codice: alla creazione dello Sgata alcuni dati furono registrati in modo del tutto equivoco: ad alcuni veicoli intestati a società con sedi in più regioni fu correlato il codice fiscale non della sede a cui in realtà apparteneva, ma a una qualsiasi delle tante.

3. Bollettini confusi: chi ha pagato in Posta o in Banca ha dovuto compilare il bollettino prestampato che, a seconda della Regione, era compilato con la propria intestazione. Chi però lo ha compilato per caso in una regione che non era quella di appartenenza, non si è accorto che pagava alla Regione sbagliata.

4. Troppa fiducia: un problema nascerà a gennaio 2001, quando le Regioni avranno la possibilità di rincarare le tariffe fino ad un massimo del 10%: gli importi così varieranno a seconda delle zone e chi darà i soldi a una Regione …

read more

Uncategorized

GSX-R 600

assetto da corsa.

Questa è la sportiva Suzuki 600Cc più evoluta e tecnologicamente più sviluppata di tutte quelle prodotte finora. Studiata nell’atmosfera rarefatta dei circuiti da Grand Prix, la GSX-R600 presenta una nuova configurazione del telaio, impostazioni diverse delle sospensioni e una distribuzione del peso definita in origine sulla Suzuki RGV500 Grand Prix. Rispetto al modello che sostituisce, la nuova 2001 GSX-R600 pesa 11 chilogrammi in meno, è 25 mm più corta e 30 mm più bassa. La nuova GSX-R600 ha una resistenza aerodinamica del 4% inferiore e una potenza del 4,5% superiore rispetto alla precedente versione e il nuovo propulsore di 599 cc, DOHC, a 16 valvole è più compatto, potente e leggero. L’albero a gomiti e l’albero primario e del cambio sono sfalsati in senso verticale e il carter motore, diviso in tre parti, consente di rimuovere facilmente la trasmissione. I passaggi interni nel basamento superiore e nel cilindro portano la lubrificazione alla testa, con conseguente eliminazione dei passaggi di lubrificazione esterni. Anche i condotti del sistema Pulsed Secondary Air Injection (PAIR) sono incorporati nella testata. Il radiatore in alluminio acqua-olio posizionato proprio davanti al basamento, vicino al filtro olio, permette al nuovo impianto di scarico in acciaio inossidabile di avere spazio sufficiente senza interferenze. Le bielle pallinate muovono pistoni forgiati leggeri con segmenti a bassa tensione, che riducono le perdite meccaniche; i cilindri sono rivestiti con Materiale Elettrochimico Composito Suzuki (SCEM), un composito in carburo di nichel-fosforo-silicio testato nelle corse. La fusione del basamento superiore che incorpora il cilindro riduce il peso e risulta più robusta rispetto ai due pezzi separati che sostituisce. Anche la testa è più compatta, grazie all’angolo valvola più stretto, ai condotti di aspirazione più inclinati e agli steli valvola più piccoli. Il coperchio della testa della frizione, dell’avviamento, dell’alternatore e del pignone …

read more

Uncategorized

GS F | Alte Performance in una berlina sportiva

IL MASSIMO LIVELLO DI PERSONALITÀ

Raffinatezza senza compromessi e un potente motore V8, per ridefinire lo standard della berlina sportiva.

SCOPRI LEXUS GS F

Preparati a conoscere il suo motore a benzina V8 da 5,0 litri, pronto a erogare 477 CV DIN e raggiungere la velocità massima di 270 km/h. E se ancora non ti basta, ci sono un cambio automatico da gara “Sport Direct Shift” e un differenziale con distribuzione vettoriale di coppia: prestazioni da favola testate sul leggendario circuito del Nürburgring.

Motore V8

Costruito a mano e controllato minuziosamente con uno stetoscopio, questo straordinario motore V8 da 5,0 litri è in grado di sviluppare una potenza di 477 CV e una coppia di 530 Nm. La testata e le altre parti mobili sono progettate per fornire sempre la massima potenza ad alti regimi. Un’avanzata tecnologia del suono ha permesso di ottenere un rombo risonante ed emozionante all’udito e una modulazione intensa e piacevole sopra i 6000 giri/min, in condizioni di forte accelerazione.

Lexus Safety System+

Siamo sempre alla ricerca delle migliori soluzioni per prevenire gli incidenti, per questo GS F è dotata dell’avanzato sistema Lexus Safety System+. Questo include un sistema Pre-Crash con rilevamento pedoni, un sistema di assistenza al mantenimento di corsia, un sistema di assistenza per la segnaletica stradale che fornisce al guidatore le informazioni sul traffico, i fari abbaglianti automatici per migliorare la visione notturna e il controllo della velocità di crociera adattivo che regola la velocità in base al veicolo che precede.

Cambio a 8 rapporti

Il motore V8 è estremamente potente, grazie al cambio sequenziale Sport Direct Shift a 8 rapporti, con comando manuale. Selezionando la modalità manuale e utilizzando i comandi “paddle shift” l’auto sarà in grado di offrire le sue più autentiche prestazioni sportive. In più, scalando di marcia (in soli …

read more

Uncategorized

SUZUKI Motorsport – CUP – News

SICURAMENTE UN SUCCESSO!!!

Griglie al gran completo con 130 piloti al via nella prima prova della Suzuki Cup 2001

Vallelunga, 29/04/2001 – Di buon mattino, vista la concomitanza con l’appuntamento del Campionato Europeo, entravano in pista le SV 650 S, con due turni di prove segnati da tempi interessanti: schiere compatte da cui emergeva l’exploit di Carnevale che abbatteva il muro del minuto e 31”, infliggendo oltre un secondo di distacco agli inseguitori. Aspettarsi una gara in solitario dell’alfiere del Concessionario Bandirola sembrava lecito, ma il ritmo di Foroni e Pirazzoli riusciva a contenere il tentativo di fuga del pilota vogherese. Nel corso dell’ottavo giro Foroni attaccava deciso e con due sorpassi si portava al comando, senza più lasciarlo fino alla bandiera a scacchi. I tre giungevano racchiusi in un secondo: nell’ordine Foroni, Carnevale, autore del giro veloce proprio all’ultimo passaggio, e Pirazzoli, che provava all’ultimo giro una coraggiosa frenata al limite alla curva del Semaforo nel tentativo di agguantare la seconda piazza. Più staccato giungeva l’esperto Causin seguito da Pedrini e Picatti. Da segnalare le prestazioni del pilota-calciatore Pederzoli, che guadagnava a suon di sorpassi la 7° posizione, e di Pezzano con 8 posizioni conquistate in gara.

Nella classe 600 i piloti, alle prese con problemi di assetto nel turno della mattina, miglioravano le proprie prestazioni nel turno pomeridiano, arrivando a segnare tempi molto interessanti, vicini a quelli dei più blasonati colleghi dell’Europeo Supersport. Soli 22 centesimi dividevano i primi tre in griglia, con il velocissimo Gennari che segnava la prima pole della stagione. Ma proprio il pilota della Concessionaria Gadani Moto usciva di scena al primo giro di gara con una spettacolare caduta all’esterno della I variante. La lotta al vertice vedeva prevalere Dall’Aglio, che con sorpassi decisi già al terzo giro transitava in testa alla corsa, tallonato …

read more

Uncategorized

ANTEPRIMA MONDIALE DELLA NUOVA LEXUS RC

LEXUS RC FA IL SUO DEBUTTO MONDIALE AL SALONE DI TOKYO 2013

Lexus presenta in anteprima al Salone di Tokyo 2013 la nuova e avvincente RC coupé. Sviluppata per accrescere il profilo del marchio ampliando l’audience Lexus la linea RC colpisce con il suo fascino carico di emozioni che si realizza in questa coupé due porte seducente e dinamica come manifestazione nel DNA Lexus, sinonimo di qualità , perfezione e affidabilità .

La RC fa parte del cambiamento messo in atto da Lexus in termini di guida e maneggevolezza, che è iniziato con la GS ed è stato portato avanti con la nuova IS. Si tratta di un modello indipendente, non di un derivato a due porte di una berlina.

Junichi Furuyama, ingegnere capo progetto, responsabile anche della gamma IS, sostiene che la RC è stata progettata con l’intento di coinvolgere emotivamente i proprietari: “Gli appassionati di auto da sempre aspirano a possedere una coupé per un motivo ben preciso: le coupé fanno tendenza e sono seducenti in egual misura. Abbiamo sviluppato la RC per dare quella risposta in più in grado di affascinare i guidatori piuttosto che sopraffarli, rimarcando il vero senso dell’ospitalità giapponese, o omotenashi.”

Mark Templin, Vicepresidente esecutivo di Lexus International, sostiene che migliorare l’appeal emotivo di Lexus servirà ad avvicinare al marchio una base di clienti sempre più ampia. “Attraverso i nostri prodotti puntiamo a sviluppare la forza del marchio e la RC ne è la dimostrazione più evidente”, ha dichiarato Mark Templin. “Il coinvolgimento emotivo di una coupé si basa sulla purezza del design e su un’esperienza di guida coinvolgente; con la RC i nostri ingegneri hanno raggiunto un perfetto equilibrio.”

ESTERNI DI DESIGN

I progettisti Lexus hanno curato il design della RC con particolare attenzione ai dettagli creando un profilo dalle linee marcate, unico …

read more

  • 1
  • 2