Menu

POTENZA V10

Il fulcro della LFA è un esclusivo motore V10 aspirato da 4,8 litri, costruito a mano. Collaudato sul famoso circuito del Nürburgring, in Germania, dove ne abbiamo perfezionato le prestazioni, il motore è capace di girare ad una potenza talmente elevata che nessun contagiri analogico tradizionale può stargli al passo. Il potente V10 è abbinato a un cambio sequenziale automatico ultrarapido a 6 rapporti per avere più potenza e ancora più controllo.

L’ARTE DEL RUMORE

Haruhiko Tanahashi, ingegnere capo progetto LFA, descrive il rumore dell’auto come “il ruggito di un angelo”. Un suono che Lexus ha fortemente voluto, collaborando con la divisione strumenti musicali di Yamaha. Gli ingegneri hanno messo a punto la melodia del motore della LFA fino a raggiungere l’intonazione giusta, utilizzando nervature sagomate nel coperchio del collettore di aspirazione.

LA POSTAZIONE DI COMANDO

L’abitacolo della LFA, dall’accentuata linea bassa, è stato assemblato a mano con i materiali più pregiati. Utilizzando un display TFT di tipo laptop è possibile modificare l’aspetto del cruscotto in funzione della modalità di guida. Quando la LFA passa in modalità sportiva ad alte prestazioni, i numeri sul display diventano più marcati, l’animazione viene sostituita e la linea rossa del contagiri si sposta in posizione più visibile.

LAVORAZIONE ARTIGIANALE

Al pari di tutti i capolavori, anche il motore V10 è stato costruito a mano e firmato dagli ingegneri del team specializzato Lexus. Questo gruppo di visionari dell’automobile ha realizzato “artigianalmente”, con infinita attenzione e un’estrema meticolosità , ciascuna di queste impareggiabili supercar. Nella loro ricerca della perfezione, hanno sviluppato tecnologie e materiali innovativi, poi usati sulle altre auto della gamma ‎Lexus.

CARROZZERIA

Lo sviluppo di un materiale esclusivo in carboresina (CFRP) assicura alla LFA un’estetica raffinata, un peso inferiore e una maggiore rigidità . Il peso ridotto e l’elevata resistenza hanno ispirato il talento dei progettisti Lexus che hanno creato profili e curve impossibili da realizzare con una carrozzeria in metallo. Questo è il concetto di design Lexus L-Finesse portato a livelli del tutto nuovi.

ROMPERE CON GLI SCHEMI

Per garantire una distribuzione ottimale dei pesi, la LFA ha un bilanciamento ideale anteriore/posteriore di 48/52. Questo bilanciamento permette di sfruttare tutte le potenzialità dell’auto. I componenti principali sono stati installati il più vicino possibile al suolo per ottenere un baricentro estremamente ribassato per una massima aderenza alla strada.

Torna su

ERA DA MOLTISSIMO TEMPO CHE NON GUIDAVO UN’AUTO COSÌ ELEGANTE, COSÌ MAGNIFICA, COSÌ SOFISTICATA E COSÌ PERFETTA.

Jeremy Clarkson,