Menu

VEHICLE DYNAMICS INTEGRATED MANAGEMENT (VDIM)

Il VDIM è il sistema di gestione integrata delle dinamiche del veicolo. Fine del VDIM è quello di migliorare ulteriormente prestazioni, controllo di trazione e stabilità del veicolo. In aggiunta ai sensori normalmente sparsi all’interno dei veicoli che generano un’informazione complessiva, il VDIM integra i sistemi di sicurezza attiva – ABS, distribuzione elettronica della forza frenante (EBD), controllo di trazione (TRC) e controllo di stabilità (VSC) – con i sistemi di servosterzo elettronico (EPS) e di rapporto variabile di sterzo (VGRS).

Mentre i normali sistemi di sicurezza attiva entrano in funzione solo immediatamente dopo che è stato raggiunto il limite di prestazione del veicolo, il VDIM interviene ancor prima che venga raggiunta questa soglia. Di conseguenza, i limiti delle prestazioni del veicolo sono stati ulteriormente ampliati, con un comportamento più omogeneo del veicolo a questa soglia senza interventi ostruttivi e, dunque, una guida più piacevole.

Nei modelli Lexus dotati di servosterzo elettrico EPS e sterzo progressivo VGRS, il VDIM offre un uteriore livello di assistenza alle dinamiche del veicolo agendo direttamente sulla manovrabilità dello sterzo ed anticapndo, così, manovre di correzione in caso di sovrasterzo o sottosterzo della vettura.

PRE-CRASH SAFETY (PCS)

Introdotto con la GS ed LS, ed ora sull’imminente nuova IS, con il sistema di sicurezza Pre-Crash System la vettura è in grado di anticipare situazioni critiche, in caso ad esempio di imminente collisione frontale, minimizzando il rischio di lesioni. Un sensore radar, montato nella zona anteriore della vettura, monitorizza costantemente la distanza dal veicolo che precede e la rispettiva velocità. Se la collisione diventa inevitabile, la vettura agirà sul Brake Assist per ottimizzare la frenata, ed attiverà simultaneamente i pretensionatori delle cinture di sicurezza anteriori.

CRUISE CONTROL ADATTIVO (ACC)

Di complemento al PCS, l’ACC agisce come un sistema di controllo della velocità di crociera convenzionale; quando i sensori rilevano che ci si sta avvicinando ad un’altra automobile, il sistema diminuisce automaticamente la velocità e, se necessario, frena la vettura per mantenere la giusta distanza di sicurezza (che può essere preimpostata) dietro il veicolo che precede. Non appena si cambia corsia, il sistema ACC accelera, in modo omogeneo e progressivo, fino a raggiungere la velocità selezionata all’origine.